Perchè allontanare piccioni e altri volatili

I problemi sanitari causati dai piccioni non sono da sottovalutare e possono causare all'uomo serie malattie, a volte anche letali.

ZECCHE dei piccioni (argas reflexus): piccoli acari di consistenza coriacea, lunghi da 0,5 a 1 cm., di colore scuro. Si diffondono nei luoghi affollati dai piccioni, quali i sottotetti e da qui all'interno delle abitazioni, in particolare tra le murature e gli stipiti dei serramenti o i battiscopa. Le zecche si nutrono del sangue e del sebo dei piccioni, ma anche di quello di altri volatili, animali e dell'uomo. La saliva prodotta dal parassita durante l'alimentazione provoca all'uomo dei fenomeni allergici che possono addirittura sfociare in uno shock anafilattico.
Il "rischio-zecche" aumenta considerevolmente per l'uomo quando si attuano improvvisi interventi di sfoltimento dei piccioni a seguito dei quali possono verificarsi massicce invasioni dei locali interni oppure quando vengono chiusi ermeticamente anfratti o locali colonizzati dai piccioni senza effettuare contemporaneamente la disinfestazione con insetticidi idonei. La migrazione di zecche verso l'uomo e' stata accertata persino a due anni di distanza dagli interventi di eliminazione dei volatili.

BORELIOSI o MALATTIA di LYME: anch'essa veicolata dalle suddette zecche dei piccioni. In una bassa percentuale di casi (circa il 5%) puo' presentare prognosi pericolose comprendenti malattie neurologiche (come meningiti, polineuriti, meningo-encefaliti progressive), disturbi articolari, cardiaci e oculari.

BOTULISMO con esiti sovente mortali.

CRIPTOCOCCOSI infezione assai temibile. Si e' recentemente appurato che il lievito responsabile di questa malattia causa gravissime forme di meningite e meningoencefalite negli individui immunodepressi o colpiti da AIDS.
La stretta relazione tra gli escrementi dei piccioni e la propagazione della criptococcosi e' oggi innegabile. Pure altri volatili come il gabbiano comune contribuisce a veicolare tale infezione, ampliando il rischio di diffusione tramite i suoi voli quotidiani di ampio raggio.

ORNITOSI provocata da un batterio del genere clamydia con conseguenze sull'uomo a carico dell'apparato respiratorio. C'è chi sostiene che oltre il 10% di tutte le affezioni acute alle vie respiratorie nei centri urbani sarebbe imputabile al sovrannumero di piccioni in prossimità delle abitazioni.

PSEUDOPESTE AVIARE causa nei neonati di acute meningiti.

SALMONELLA TYPHIMURIUM che infierisce particolarmente sulle persone immunodepresse.

TOXOPLASMOSI decisamente minacciosa per i feti umani